FRANÇOIS GALL

Parigi, la famiglia, la natura. Con gli occhi di un padre.
Paris, la famille, la nature. À travers les yeux d'un père.

18 APRILE – 24 MAGGIO, 2015

«François Gall è un artista capace come pochi di catturare le emozioni di un istante, restituendole appieno allo spettatore. Nel suo stile tipicamente francese, ci ha raccontato sia la miseria della condizione umana, sia le gioie dell’esistenza quotidiana. Nel nostro allestimento abbiamo voluto soprattutto far emergere questo secondo aspetto, mettendo in risalto la sua grande maestria nel portare sulla tela l’intimità e la tenerezza dei rapporti familiari, attraverso la grazia delle sue donne e modelle, la moglie Eugénie e le due figlie. Momenti di serenità che si dipanano sullo sfondo di una Parigi animata, dei suoi café, dei suoi viali, dei suoi angoli più suggestivi, ma anche nella quiete della natura, dei parchi, dei pic-nic al fiume, delle vacanze al mare. Sono questi i tratti unici e intrisi di carica poetica dell’opera di François Gall».
Patrizia Cattaneo Moresi, direttrice di Artrust

VIRTUAL TOUR

La mostra dedicata a François Gall è terminata ma continua per sempre… online!

Scopri il tour virtuale e muoviti all’interno degli spazi allestiti della mostra. Puoi cliccare sulle opere per vederle più da vicino o cliccare sull’icona “i” posta al fianco di ogni dipinto per accedere a informazioni e quotazioni.

Cliccando sull’icona in basso a destra puoi accedere ai comandi avanzati e impostare la visualizzazione “full screen” per una migliore esperienza di navigazione.

Buona visita virtuale!

L’ARTISTA

FRANÇOIS GALL (1912–1987)
Pittore ungherese, naturalizzato francese nel 1949, si forma presso la scuola di Nagybània e perfeziona il suo talento artistico all’Accademia Reale di Belle Arti di Roma. Grazie ad alcune borse di studio viaggia in tutta Europa stabilendosi infine a Parigi, dove approda nel 1936. Nella capitale francese frequenta l’Accademia, e incontra, stringendo in alcuni casi durature amicizie, alcune delle più importanti personalità che animano la fervente vita artistica parigina: André Derain, Pablo Picasso, Edith Piaf, Charles Durand Ruel, Raymond Savignac, Gen Paul, Ossipe Zadkine, Moïse Kisling.
Formato accademicamente a lavorare dal vivo, l’artista si sofferma nelle sue prime opere su soggetti sociali: in questa fase i suoi dipinti scaturiscono da una tavolozza scura e testimoniano la miseria dei suoi connazionali ungheresi o quella nascosta dei vicoli di Parigi. In questo filone, la sua “Pane per il popolo”, che ritrae le lunghe file di famiglie in coda alle panetterie ai tempi della crisi del pane, si aggiudica la Medaglia d’Oro al Salone degli Artisti Francesi, nel 1947, due anni prima della sua naturalizzazione.
Parigi e la sua atmosfera di libertà, insieme alle gioie della famiglia e alla nascita dei suoi tre figli, schiariscono la tavolozza di Gall, che per i suoi dipinti può attingere al vasto campionario umano, paesaggistico e naturalistico che la capitale francese gli offre: l’animata vita parigina, con i suoi scorci urbani e il suo popolo, diventa lo sfondo di tele serene e colorate, nelle quali le protagoniste in primo piano sono spesso la moglie Eugénie e le figlie Marie-Lize ed Elizabeth-Anne.
Gall rimane fedele nel corso della sua carriera allo stile post-impressionista tipicamente francese che tanti riconoscimenti gli ha portato, non solo nell’adottiva Francia ma anche in Europa e Stati Uniti.
Muore nel 1987 a seguito di una crisi cardiaca. Oggi le sue opere sono esposte in alcuni dei più importanti musei parigini, nella sua natia Ungheria e in molti altri musei nel resto del mondo.

LA MOSTRA

IL VERNISSAGE


VIDEO BIOGRAPHY

COLLABORAZIONI

OPERE

LABORATORI

FRANÇOIS GALL WORKSHOP

In concomitanza con la mostra dedicata a François Gall Artrust torna a organizzare i propri laboratori didattici per le scuole e ai privati: un percorso ludico ed educativo con numerose attività in grado di stimolare la creatività e l’apprendimento.

CATALOGHI

 

#MOSTRAGALL