Artrust_Banksy_Grannies_ID2631

Grannies

Tecnica: serigrafia a colori su carta 79/150
Dimensioni: 57 x 76,5 cm
Data: 2006
Firma: in basso a dx.
ID: 2631

Banksy (1974 – )

È lo street artist più famoso e controverso del mondo, tutti parlano di lui, le sue opere raggiungono cifre astronomiche. Eppure di Banksy non sappiamo nulla. Non conosciamo il volto, il nome, la data di nascita. Che sia la necessità di un writer che doveva sfuggire alle forze dell’ordine o una precisa scelta di “marketing”, questo anonimato ha due conseguenze principali. Fa crescere il fenomeno (pensiamo a quanto sia intrigante per i media il gioco sull’identità di Bansky), ma soprattutto ci costringe a non parlare di lui, o per lo meno, a parlare di lui solo attraverso la sua opera. Opera che inizia sui muri di Bristol all’inizio degli anni ’90 e trova la sua forma definitiva, con la tecnica dello stencil, intorno alla fine del decennio. Banksy porta l’ironia, la satira pungente nell’arte dei graffiti, combinando immagini forti a epigrammi sovversivi, politicamente scorretti. Se lo stencil è la forma principale e più nota, tuttavia l’arte di Banksy non si limita alla sola pittura murale: installazioni urbane, grandi progetti a tema (come il parco Dismaland o il Walled Off Hotel), video e anche documentari: il suo “Exit Through the Gift Shop”, sospeso tra realtà e finzione, ha perfino ricevuto una nomination agli Oscar. Insomma, un artista a tutto tondo che ha drasticamente rivoluzionato il mondo della Street Art. Con quello che oggi in molti definiscono “l’effetto Banksy”.