Untitled

Prezzo: fr. 1'900.-

Tecnica: acquerello su carta
Dimensioni: 76 x 56,5 cm
Data: 2012
Firma: in basso a sx.
ID: 2715
Prezzo: fr. 1'900.- (IVA 8% incl.)

John Matos (USA 1961 – )

CRASH 

Crash, al secolo John Matos, è uno dei pionieri del graffitismo americano. C’è anche lui, tra quelle centinaia di ragazzini del Bronx che all’inizio degli anni ’70 si formano alla scuola d’arte della metropolitana di New York. Ancora tredicenne, Crash si esercita con la bomboletta spray, imitando i ragazzi più grandi di lui, lasciando il suo nome sulle lamiere dei treni della subway. Il suo stile evolve negli anni seguenti, delineandosi verso un caratteristico lettering bold e tridimensionale. Ma quando l’azienda dei trasporti cittadina decide di rimuovere tutti i graffiti dai propri mezzi, Crash capisce che la propria creatività ha bisogno anche di supporti nuovi: sarà tra i primi a compiere il passaggio dai treni alle gallerie e proprio a lui si deve la prima significativa esposizione dedicata al mondo dei graffiti “Graffiti Art Success for America”, tenutasi nel 1980 in quel luogo di culto per la Street Art che è lo spazio Fashion MODA di New York. Da allora Crash ha esposto le proprie opere in numerose gallerie in tutto il mondo e le sue creazioni sono entrate a far parte delle collezioni stabili di diversi musei. Non sono mancate alla sua brillante carriera artistica collaborazioni importanti, come quella con Eric Clapton – per il quale ha personalizzato alcune chitarre – o quella con Keith Haring, insieme al quale ha realizzato un murale al Museo d’Arte Moderna di Parigi.