fbpx

FERNAND LÉGER
51 steps. An upward exhibition

Presso Artrust SA, Via Pedemonte di Sopra 1, 6818 Melano CH.
dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18

altri giorni e orari su appuntamento, chiusura nei giorni festivi

Ingresso libero

LA MOSTRA

La capsule exhibition presenta una selezione di opere, stampe, studi e pezzi unici rappresentativi di diversi momenti della carriera dell’artista francese, sintetizzata nel percorso in ascesa dei nostri 51 gradini, che ci restituisce la plasticità e la spazialità delle sue composizioni, animate da geometrie, oggetti e forme umane e naturali.

 

«Che cosa rappresenta? Non vi è mai stata nell’arte plastica, nella poesia o nella musica, la richiesta di rappresentare qualcosa. Si tratta solo di creare qualcosa di bello, commovente o drammatico: non è affatto la stessa cosa».

F. Léger

FERNAND LÉGER

Pittore francese originario della Normandia. Studia architettura a Caen e si stabilisce a Parigi. Nella capitale francese si avvicina all’arte e frequenta le accademie artistiche parigine, entrando in contatto con i protagonisti della pittura contemporanea e con le avanguardie di inizio Novecento. Questi contatti lo conducono ad aderire ai canoni impressionisti, fauvisti e infine al suo approdo, il cubismo: i suoi punti di riferimento sono Cézanne, Picasso e Braque. Nel 1911 espone al Salon des Indépendants il dipinto “Nudi nella foresta”, una delle opere fondative del cubismo. In questa fase le sue opere sono caratterizzate da ritmi dinamici di linee, volumi e colori. Dopo il primo conflitto mondiale si interessa al mondo industriale, realizzando opere nelle quali la presenza umana lascia spazio a macchine elevate a simbolo della nuova civiltà tecnologica. Mentre la sua ricerca pittorica va gradualmente in direzione della dissoluzione delle forme, Léger recupera la figura umana in chiave geometrica e simbolica: nascono personaggi monumentali trasformati in emblemi.
Durante la sua carriera non si limita alla pittura su tela: i suoi progetti spaziano infatti dall’illustrazione di libri alle pitture murali, dalle vetrate ai mosaici, dalle sculture in ceramica ai disegni per scenografie e costumi teatrali.  Nell’ultima fase della sua vita vince il prestigioso Gran Premio della Biennale di San Paolo.

COME ARRIVARE

Fotografie
Tutti i diritti riservati. Senza autorizzazione è vietata la riproduzione ed ogni altro utilizzo delle opere al di là dell’uso personale e privato.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Start typing and press Enter to search