fbpx

RENA.I.SSANCE

Painting and Artificial Intelligence

di Andrea Ravo Mattoni

dal 1 febbraio presso Artrust a Melano

A partire dal 1° febbraio, Artrust ospiterà all’interno della propria sede espositiva di Melano, in via Pedemonte di Sopra 1, la nuova mostra di Andrea Ravo Mattoni, street artist italo-svizzero, noto al pubblico per le sue grandi repliche a spray dei capolavori dell’arte classica e rinascimentale.

La mostra, curata da Artrust con la collaborazione di Andrea Ceresa, inaugura un filone inedito nella produzione di Ravo che – fermi restando i cardini distintivi del suo stile, ovvero la pittura spray e il classicismo – lo ha portato a confrontarsi non più con i grandi maestri del passato, ma con una nuova entità generatrice di arte: l’Intelligenza Artificiale.

Le opere che saranno esposte, siano esse ritratti, nature morte o paesaggi, appariranno all’occhio dell’osservatore come plausibili nella loro essenza rinascimentale e classica, anche se con alcuni dettagli insoliti. In realtà, quelle immagini sono interamente create dall’Intelligenza Artificiale. Quello che fa Ravo, è quello che faceva anche prima: le riporta sulla tela attraverso la bomboletta. Prima copiava Michelangelo e Caravaggio, ora copia la macchina-artista.

VISITA LA MOSTRA

1 febbraio – 28 aprile 2023

Apertura dal mercoledì al venerdì
Dalle 10 alle 18.

Aperture straordinarie sabato 18 febbraio, 18 marzo, 22 aprile.

Chiusura nei giorni festivi

Presso Artrust, via Pedemonte di Sopra 1, 6818 Melano

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

Andrea Ravo Mattoni 
Andrea Mattoni è nato a Varese nel 1981 in una famiglia di artisti. Le sue prime esperienze come writer risalgono al 1995, con il nome d’arte Ravo. Si iscrive poi all’Accademia di Belle Arti di Brera, dedicandosi alla pittura a olio e acrilico su tela. Nel 2003 crea e fonda lo spazio THE BAG ARTFACTORY nel quartiere Bovisa di Milano, vero e proprio polo di attrazione per writer e artisti. Approfondisce la sua ricerca pittorica e contemporaneamente recupera il suo lavoro a spray: nel 2016 avvia il progetto “recupero della classicità nel contemporaneo” con la riproduzione a spray di quadri d’arte classica su grandi pareti.  Nel 2019 partecipa alla cerimonia per il 500° anniversario della morte di Leonardo Da Vinci ad Amboise, alla presenza dei presidenti Macron e Mattarella. Nel 2021 lancia il progetto “La Cattedrale” a Somma Lombardo, un’ex fabbrica abbandonata trasformata in un luogo di incontro e creatività.

Andrea Ceresa
Andrea Ceresa è nato a Varese nel 1995. Dopo il diploma di liceo linguistico, studia filosofia a Bologna e poi arti visive allo IUAV di Venezia dove si laurea a marzo 2022 con una tesi dal titolo “Intelligenza artificiale e stupidità umana”. A febbraio 2022 organizza e cura 6 Pittori, un’esposizione sull’isola della Giudecca a Venezia con sei artisti internazionali. A ottobre, mentre frequenta il corso di Type Design Expandend presso la Bauer di Milano, collabora con Spectrum per E.P.A.R., un’esposizione di Hood14 supportata da The North Face. È curatore de ”La Cattedrale” di Somma Lombardo.

Inelegans A.I.
La piattaforma di intelligenza digitale Inelegans (dal latino, inelegante, senza grazia, senza arte) è un progetto di Andrea Ravo Mattoni, sviluppato in collaborazione con Nicola Moresi, CEO dell’azienda informatica ticinese Moresi.com. La piattaforma, rispetto ad altre realtà simili presenti sul mercato, è stata creata per l’utilizzo esclusivo da parte dell’artista. È lui stesso, infatti, a nutrire la piattaforma con immagini di proprio gradimento, che andranno poi a comporre quell’insieme di dati strutturati (il dataset) che saranno letti, interpretati ed elaborati – in forma di nuove immagini – dall’algoritmo. In questo modo, l’intelligenza umana e creativa di Ravo mantiene il controllo sull’intelligenza puramente esecutiva della macchina, affinché i risultati da essa generati siano in linea con la sua visione artistica, il suo stile espressivo, i suoi riferimenti culturali.

UFFICIO STAMPA

Per comunicati, foto e altri materiali stampa e per fissare interviste, riprese e servizi si prega di contattare l’Ufficio Stampa a pressoffice@artrust.ch.

 

Start typing and press Enter to search